Perché il PSG – contendente per la vittoria in CHAMPIONS league

Ma De Gea, forse, meglio di tutti riesce a salvare la sua squadra, battendo tutti, che vola verso di lui. Incredibile la reazione e l’agilità trovato per «United» un sacco di punti. Lo salva dopo un colpo di testa a distanza ravvicinata Jose Fonte di «Southampton» nel mese di settembre, tira su la salvezza anno in campionato. In realtà, circa questo e si aspettano da un uomo che il Real madrid è pronto a fare il più costoso il portiere del mondo. Che dovrebbe deliziare gli appassionati del suo talento, è il suo progresso: nella sua prima stagione in «Manchester» era evidente che stava male ha agito in complesso dell’sui fianchi.

L’altra stella negozio APPLE – Lloris – è un po ‘ più umile club. Con questo, ha il portiere è un’altro tipo. Il relativamente piccolo aumento – 188 centimetri (il più basso dei cinque) – il francese compensa più attivo stile di gioco. Questo è particolarmente evidente quando André -, quando Lloris esce dal cancello di sette metri più lontano di quanto fanno i suoi colleghi di ruolo. Sempre fuggito a ruba tettoie e, in generale, gira in area di rigore in giro. Nonostante così ad alto rischio di approccio al gioco, sbaglia è estremamente raro. Con l’avvento del coaching ponte Mauricio Pochettino è diventato agire più in modo conservativo, ma il suo stile consente di neutralizzare gli svantaggi di alta posizione della linea di difesa.

Infine, c’è il britannico Hart. Dopo l’orribile gioco di un paio di stagioni fa, Joe ha segnato il modulo e ora praticamente non ha difetti evidenti. Una delle sue caratteristiche principali è possibile chiamare affettività, di cui è a volte cerca di intimidire gli avversari, e anche Hart troppo spesso si basa sul loro fisico. Ad esempio, è difficile immaginare Cech o De Gea urlando qualcosa agli avversari prima si può osservare dalla violazione, diciamo, un calcio di rigore, come è stato con l’inglese prima di 11 metri in esecuzione di Bestiame Sinclair quattro anni fa.

L’apertura della stagione tra i portieri vale la pena di riconoscere , che ha fatto già 81 salva in stagione, è più di chiunque altro. Tuttavia, egli non sfocia in una specie di euforia, affermando che veramente di classe, che il portiere si è visto, quando si rende fondamentale la salvezza a fine partita, anche se lui in particolare non doveva disturbarsi. Qui è difficile non essere d’accordo con lui: quando sei costantemente in gioco, perdere la concentrazione particolarmente e non quando, tutt’altra cosa è quando si entra in gioco un paio di volte per un appuntamento, e poi improvvisamente bisogno di salvare la squadra.

Se parlare di delusione, è Simone Gol e Tim Howard. A causa dei loro errori, tra cui le uscite, due la squadra ha perso un numero sufficiente di punti. Forse, entrambi i club sono affetti, tra cui, dalla mancanza di qualità secondo luogo delle camere. Guarda, il «Arsenale» sono David Ospina, il Chelsea – Begovic, «City» – Willy Caballero, «United» – Victor Valdes, Tottenham – Michel Vorm. E ‘ probabile che qualcuno di loro potrebbe diventare il primo numero di «Liverpool» o «Everton». Peccato che i talenti sono costretti a sedersi dietro più di star partner.

Per la definizione di spettacolo campionato molti guardano la quantità media di gol a partita. Dopo cinque stagioni consecutive vicino al marchio di 2,8 palla, l’attuale e il passato superato in questo senso fino a 2,6. Da un lato si può parlare più deboli attaccanti e concentrarsi sul gioco al suo cancello, ma non meno è merito dei portieri.

Mark – su come il PSG riesce a giocare in quattro tornei, con l’unica sconfitta, e perché per i parigini sogni possono diventare realtà.

Nel mondo del calcio il mese di gennaio è abbastanza di routine. In tutti i campionati nazionali bolle lotta su ogni terreno classifica. Ecco solo in Francia non è così: i 21 punti di distacco PSG, da dietro, al secondo posto «Monaco» aspetto il verdetto intrighi nella lotta per il campionato. Tuttavia, si svegli di me inizio autunno nel cuore della notte e fatemi una domanda, chi sarà il campione di Francia, lo farei senza indugio fatto i nomi di tre lettere. E non sono quelle oscene tre lettere, di cui si potrebbe pensare, e l’abbreviazione più forti club del paese «il Paris Saint-Germain».

Non è un segreto che tra le capacità di parigini e qualsiasi altro club di Lega 1 – anche se il «Monaco», anche se «Lione» – un pozzo senza fondo. In gran parte solo per questo indovinare l’esito della lotta per il primo posto è così facile, ma mai per la capitale del club questa lotta non si è evoluto così facile.

pagina dell’autore: informazioni aziendali e anche la pagina clicca qui ma anche il nostro nuovo partner Informazioni su scommesse